Quale anestesia per l'intervento di rinoplastica?

I principali tipi di anestesia praticabili in rinoplastica

Autore Redazione | Ultimo aggiornamento 2016-12-15 18:36:07 | Articolo letto da 1477 utenti.

I principali tipi di anestesia praticabili in rinoplastica

Un intervento di rinoplastica eseguito bene procura generalmente pochi fastidi al paziente; questo è il motivo per cui oggi si parla anche di "rinoplastica senza dolore". Per tale motivo l'operazione chirurgica può essere eseguita anche in anestesia locale. La anestesia locale si esegue mediante infiltrazione nella cute o nel sottocutaneo della zona interessata dall'intervento di anestetici che inducono una abolizione reversibile della sensibilità.

La anestesia topica o di superficie è invece una abolizione reversibile della sensibilità in una specifica parte del corpo mediante la somministrazione esterna e localizzata di anestetici.

La anestesia generale è invece preferibile quando le operazioni da effettuare sono abbastanza complesse, per esempio quando si deve intervenire sui postumi di un trauma nasale, oppure una marcata deviazione del setto. Le tecniche odierne sono comunque molto valide e sicure. La anestesia generale induce totale perdita di coscienza, analgesia completa e rilasciamento muscolare.

rinoplastica : compara i prezzi dei migliori chirurghi

Una condizione intermedia tra quella locale e generale è la anestesia loco-regionale o regionale che determina una abolizione reversibile della sensibilità e della motilità in una specifica e circoscritta regione del corpo attraverso la somministrazione selettiva di anestetico intorno ad un tronco o un plesso nervoso. Con questa anestesia viene anestetizzata soltanto una zona circoscritta del corpo. I vantaggi sono la eliminazione del dolore senza la perdita di coscienza e, soprattutto, si riducono drasticamente gli effetti collaterali tipici della anestesia generale.

Il medico specialista in anestesia è meglio conosciuto come anestesista-rianimatore perché provvede sia alla anestesia dei pazienti, ma anche alla delicata fase della rianimazione per le situazioni più critiche. Il ruolo del medico in anestesia rinoplastica è quello del trattamento del dolore, non solo quello acuto postoperatorio, ma anche quello cronico.

Resta connessa/o

Ricevi ogni mese gratuitamente il magazine Estetica24 con notizie, novità e promozioni.

Vuoi fare un nuovo preventivo? Clicca, seleziona il servizio e la tua città